COMFORT FOOD/ DOLCI

Semifreddo al caffé e amaretti

Il semifreddo agli amaretti è una di quella ricette prese direttamente da uno dei miei giornali di cucina. Da tempo ormai vorrei fare un post in cui parlo delle mie letture, riviste ma anche libri di cucina, credo di essere arrivata a un punto in cui i consigli che potei darvi sono diversi. E presto lo vedrete!

Questa è una ricetta della brava Ileana Pavone del blog Ribes e Cannella che seguo ormai da tanto tempo, presa, la ricetta, non dal suo blog, ma dalla rivista “Ci Piace Cucinare” che si piazza di gran lunga tra le riviste di cucina che seguo con più passione.

Questo semifreddo vi piacerà perché è all’amaretto e al caffè, due gusti perfetti insieme e perché non è eccessivamente dolce.

La mia ricetta è quasi uguale alla sua, ve la riporto con le piccole modifiche che ho apportato.

Ingredienti (per 6 persone):

250 ml di panna fresca
due cucchiaini di caffè solubile
70 g di amaretti più qualcuno per la decorazione
100 g di zucchero di canna
50 ml di acqua
3 tuorli
cioccolato fondente

Mettete in un pentolino sul fuoco acqua e zucchero fino a che lo zucchero si sarà completamente sciolto.
Con le fruste elettriche sbattete i tuorli e aggiungete lo sciroppo di acqua e zucchero poco per volta. Continuate a montare per 7-8 minuti. Il composto dovrà diventare freddo e chiaro.
A parte montate la panna e tritate grossolanamente gli amaretti. Unite alla panna i tuorli con lo sciroppo e gli amaretti tritati. Mescolate dal basso verso l’alto con una spatola fino ad ottenere un composto omogeneo.
Foderate con la pellicola (o con l’alluminio) uno stampo da plumcake di 18 cm. Versate il composto, livellate e coprite con dell’altra pellicola. Trasferite la preparazione in freezer per almeno 6 ore.
Fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria o nel microonde e fatelo raffreddare qualche minuto.
Prelevate il semifreddo dal freezer, sformatelo e fate colare sopra il cioccolato fuso. Trasferite di nuovo in freezer per 30 minuti.
Terminate, poco prima di servire, decorandolo con una fila di amaretti e un paio di amaretti sbriciolati.

Mentre si pubblica questo post io starò partendo per il Trentino per tre giorni in montagna. Seguitemi su Instagram, vi racconterò le tappe della nostra gita, un po’ sportiva, un po’ naturalistica, un po’ enogastronomica of course! E buon weekend a voi!

1 Comment

  • Reply
    Tatiana
    24 agosto 2018 at 9:56

    Ma questo è strepitoso! Lo sai che adoro gli amaretti? Ed è pure facilissimo, quindi per questo periodo in cui produco poco o nulla (nel mio cucinotto si muore) potrebbe essere una bellissima idea, quindi me la stampo e ci provo.
    Un abbraccio!

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    CONSIGLIA Frittelle di zucchine e mozzarella