COLAZIONE/ COMFORT FOOD/ DAL MONDO/ DOLCI

Tartelettes aux framboises et amandes

Spesso durante le mattine di settembre, quando sorge il sole, c’è questa luce calda e avvolgente che fa brillare tutto, le foglie colorate luccicano e hanno sfumature ancora più belle. Quando non è troppo freddo è rilassante, quasi rassicurante stare in terrazzo ad ammirare questo spettacolo, meglio ancora con un dolcino fatto con la frutta di stagione. 
Rassicurante perchè il ritmo delle stagioni e della natura è una delle poche certezze, una delle poche cose che non cambia mai nel corso degli anni.
E così, mentre guardo l’agenda e organizzo la giornata, mentre rifletto e metto a posto tutti i pensieri storti nella mia mente, mi piace che il sole mi entri dentro e mi dia la carica giusta.
Sapete il libro di Rachel Khoo? quello di cucina francese che ha tutte quelle ricettine sfiziose, fresche, che a me piacciono tanto… Ecco, qualche giorno fa ho provato a fare queste tartelette, perfette per un fine pasto, ma anche, nel mio caso, per una prima colazione. Soprattutto, sono facili e si possono preparare anche con largo anticipo.
Rachel è davvero la mia risorsa, per me che amo la cucina francese…

Ingredienti per sei tartelette
per la frolla:

90 g di burro ammorbidito
un cucchiaio di zucchero
un pizzico di sale
180 g di farina
2 tuorli
2 cucchiai di acqua ghiacciata

Per la crema alle mandorle:
200 g di mandorle in polvere (farina di mandorle)
200 g di zucchero
200 g di burro ammorbidito
2 uova
300 g di lamponi (ci possono stare tanti tipi di frutta, meglio quella un po’ asprina)

Prepariamo la pasta. Mescoliamo il burro con lo zucchero e il sale finchè diventano cremosi. Aggiungiamo la farina e i due tuorli, uno alla volta, continuando a mescolare e due cucchiai di acqua ghiacciata. Impastiamo con le mani, fino a ottenere una bella palla omogenea. Se si sbriciola (non dovrebbe succedere) aggiungiamo un pochino d’acqua, quanto necessario a renderla compatta.
Avvolgiamo la palla nella pellicola e la facciamo riposare in frigorifero per almeno un’ora (se sono diverse ore è meglio).
Togliamo la pasta dal frigo mezz’ora prima di usarla.
Sbattiamo le mandorle con lo zucchero e il burro finché sono omogenei, poi aggiungiamo anche le uova.
Accendiamo il forno a 180° (ventilato, se possibile).
Stendiamo la pasta tra due fogli di carta da forno fino a che non raggiunge i 3-5 mm di spessore.
Prendiamo una ciotola da usare come stampino e ricaviamo dei cerchi per foderare le teglie. Foderiamo le teglie di 10 cm di diametro con la pasta facendola sporgere di un paio di cm e la punzecchiamo con una forchetta. Spalmiamo un generoso strato di crema alle mandorle e mettiamo sopra i lamponi, molto vicini tra loro, in modo che coprano tutta la crema. Tagliamo la pasta che sporge.
Inforniamo per 15-20 minuti (io anche 25-30) o almeno finchè i bordi delle crostatine non risultano ben dorati. (Meglio infornare con una teglia sotto le crostatine perchè la crema di mandorle si gonfia e rischia di colare).
Sono ottime tiepide, ma buone anche fredde.

Con questa ricetta partecipo al contest di Betulla “Una Ricetta dal mio Libro di Cucina Preferito“.

A presto!

13 Comments

  • Reply
    Betulla
    30 settembre 2014 at 7:44

    J'adore: la tua bellissima ochetta sul titolo del blog, questa ricetta deliziosa, la Francia, e le piccole cucine parigine con vista su tetti e comignoli!! Graazie, sono davvero belle queste tartellette! a presto…

  • Reply
    Emanuela - Pane, burro e alici
    30 settembre 2014 at 7:49

    Beh, l'aspetto non lascia dubbi, sembrano buonissime! 🙂
    Un bacione!

  • Reply
    Yrma
    30 settembre 2014 at 9:11

    J'adore moi aussi 🙂 Da buona mezza francese amo la Francia, le ricette francesi e …chi le onora come fa la mia altissima e gnocchissima amica :-* Ti ADORO, ecco…l'ho detto!:DDDD

  • Reply
    Ale
    30 settembre 2014 at 9:46

    ma che belle tartellettes! adoro le mandorle e i lamponi e insieme sono un'accoppiata vincente! complimenti!

  • Reply
    Marghe
    30 settembre 2014 at 9:48

    Dopo che mi hai ispirato con questa ricetta, devo scoprire di più su Rachel… volo su Amazon 😀
    Un bacione e complimenti a te per l'esecuzione deliziosa e impeccabile!
    P.S. Abbiamo gli stessi piatti :))))

  • Reply
    Anna Luisa e Fabio
    30 settembre 2014 at 9:59

    Il Sole entra dalla finestra e a volte si poggia sulla tavola, come in questo caso. Bellissima ricetta.

    Fabio

  • Reply
    Giulia Cappelli
    30 settembre 2014 at 10:14

    Amica io adoro la cucina francese e questa tartelettes è una meraviglia…amo i lamponi e che tazza meravigliosa!!! ti abbraccio!!!

  • Reply
    Valentina
    30 settembre 2014 at 19:31

    Ciao Cla 🙂 Innanzitutto: amo la tua tazza, la voglioooooo!!! 😀 <3 E poi che dire di queste tartellette… una delizia unica… salvo la ricetta perché sono da provare al più presto! Bravissima come sempre, ti abbraccio forte <3 :**

  • Reply
    Francesca P.
    1 ottobre 2014 at 13:36

    Rachel è una certezza anche per me… alcuni libri sono talmente belli che non li metto a posto sulla mensola ma li tengo a portata di mano sul divano e uno di questi è il suo…
    🙂
    La luce del primo autunno è unica e tu l'hai colta bene…

  • Reply
    Lilli nel Paese delle stoviglie
    2 ottobre 2014 at 11:16

    Oddio crema di mandorle, amo già questa ricetta ancora prima di averla provata, foto splendide, anche la tazza! Un bacio

  • Reply
    Simo
    6 ottobre 2014 at 10:38

    ho anche io quel libro ed è così bello, quasi poetico, mi piace da matti anche sfogliarlo e basta…ottimo dolcino quello che ne hai estrapolato, fa voglia di addentarlo immediatamente, eheheheh!
    bacioni cara e buon lunedì

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    CONSIGLIA Vellutata di porri e patate