COLAZIONE/ DOLCI

Biscotti di Natale

Buongiorno!

Oggi è il 7 dicembre e immagino che molti di voi domani si appresteranno a decorare casa in maniera natalizia (la mia è già con albero e decorazioni da una ventina di giorni ma io sono un caso patologico…)

Vi volevo quindi lasciare la ricetta dei biscotti natalizi di frolla perché si prestano anche a essere usati come decorazione, oltre che come possibile regalino.

Potete benissimo farli questi giorni e regalarli a Natale (conservandoli in una scatola di latta), in quanto i biscotti frollini si conservano fino a 30 giorni. Se avete dei dubbi potete anche congelarli, in questo caso la durata nel freezer di allunga fino ai 3 mesi!

Ingredienti:

  • 120 g di burro a temperatura ambiente
  • 90 g di zucchero
  • 2 tuorli di uova grandi
  • 200 g di farina
  • un pizzico di sale
  • 100 g di cioccolato fondente
  • granola (la trovate qui) o in alternativa pistacchi, nocciole, mandorle, semi misti tritati grossolanamente
  • mandarini bio e stelline di anice (per le ghirlande)

Per le ghirlandine, occorre preparare le fettine di mandarino essiccato il giorno prima. Ricavate delle fettine spesso 2-3 mm e mettete nel forno ventilato a 90°. Serviranno almeno 4-5 ore ma vi consiglio di controllare periodicamente.

Per la frolla, lavorate il burro con lo zucchero con le fruste a gancio. Aggiungete poi i tuorli, uno alla volta e continuate a impastare. Aggiungete poi la farina e il pizzico di sale e terminate di impastare con le mani.

Chiudete la pasta nella pellicola e fatela riposare in frigorifero per circa 2 ore. Riprendete la pasta e aspettate mezz’ora a lavorarla in modo che torni morbida.

Stendete la pasta su una spianatoia infarinata spessa circa 3 mm e ricavate i biscotti con le formine tagliabiscotti.

Per le ghirlandine io ho usato come tagliabiscotti una formina da tarteletta e, per fare il centro, un coppapasta.

Cuocete a 180° per 12-15 minuti in modalità forno statico.

Consigli per una buona frolla:

  • lavoraratela il giusto. Tenerla troppo fa le mani fa sì che si disfi. Quindi sia quando la producete che quando fate i biscotti cercate di impastarla poco.
  • il riposo è fondamentale, ma se avete meno tempo a disposizione dividetela in 4. In questo modo si raffredderanno prima e potrete tenerla in frigorifero per 1/4 del tempo.
  • Quando cuocete i biscotti in forno teneteli d’occhio, basta poco perché si brucino…
  • se avete la planetaria, usate il burro freddo, la riuscita sarà migliore.

Fate raffreddare i biscotti.

Sciogliete il cioccolato nel microonde, facendolo a pezzetti. Mettetelo a media potenza per un paio di minuti (iniziate magari da un minuto per evitare di surriscaldarlo). In alternativa potete sempre scioglierlo a bagnomaria.

Per gli alberini io ne ho immerso un lato nel cioccolato e li ho fatti asciugare su della carta forno, prima che fossero asciutti li ho cosparsi di granola o della frutta a guscio precedentemente preparata (pistacchi, nocciole ecc..), tagliata a pezzetti e tostata.

Per le ghirlandine, una volta raffreddate, le ho posate su della carta forno e ne ho cosparso una parte con del cioccolato, aiutandomi con un cucchiaino, ho posizionato l’arancia e la stella di anice (sul cui retro ho messo una goccia di cioccolato caldo) e ho terminato con la granola (o frutta a guscio precedentemente tritata e tostata). Le ho fatte asciugare su della carta forno.

Alla ghirlandina potete attaccare un nastrino e usarla come decorazione.

Mentre gli alberini io li confeziono in sacchettini di cellophane con un nastrino in gruppetti di 5-7 e li regalerò.

A presto!

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.